La vita è meraviglia

Home / Appunti / Insonnia

Insonnia

Ogni tanto, quando passo del tempo a dormire sereno, mi chiedo se finalmente se ne è andata. Se finalmente le notti sveglio sono sparite. Se “vedere l’ora ogni 10 minuti della notte impressa in rosso sulla mia sveglia”, potrebbe essere diventato un ricordo.

Puntualmente torna. Puntualmente la domanda ha già una risposta.

Ognuno danza con i suoi demoni. Mille domande, pensieri, sogni che diventano incubi e non finiscono mai.

Il silenzio della notte. Mi da pace. I pensieri, di notte, mai.

I pensieri sono un rumore che diventa ritmo, musica assordante. Più si cresce meno si capisce e io che già capivo poco di Me, ora torno a zero.

Digito sul cellulare. Mi arrivano messaggi alle 4. Inaspettati. Quelli attesi, lo so, arrivano quando non sai.

Ormai è l’abitudine a farmi compagnia. Il calore di una brutta abitudine. Penso che non ho digerito. Forse la causa sta li. Certo, mi rispondo, la causa è che non ho digerito la mia eterna insicurezza. Non ho digestivo per l’essere me stesso, con i miei difetti. Giorni e giorni che maturo questa insonnia. Eccola. Attesa, amata, odiata.

Fosse solo una questione di una persona. Fosse solo una questione di un rapporto. Fosse solo una questione di un gioco.

Fosse solo.

Invece non è mai solo. Son sempre mille fattori che rompono il vaso in mille cocci.

E la notte, al buio, poco ha senso, ma l’unica cosa che da valore all’insonnia é restare soli, cercando di attaccare i cocci prima di andare, definitivamente, fuori.

4.27 ora dormo.

To get the latest update of me and my works

>> <<