La vita è meraviglia

Home / Appunti / Un diario per te – S02x02

Un diario per te – S02x02

Mi avvicino al letto. Sono distrutta. Ma il tempo per due pagine del mio libro le devo trovare. Sto leggendo alcuni scritti di Ghandi.

Mi fermo su una strana preghiera. Mi chiedo anche perchè Ghandi pregasse. A volte penso che persone intelligenti non possono pensare esista un Dio sopra di noi. E soprattutto mi chiedo come mai hanno tradotto il testo con Signore. Alla fine credeva in una filosofia pangeista, magari Influenzato da varie letture religiose, ma sempre pangeista, non Cristiana. Ghandi affascina per tutto quello che ha trasferito dalla filosofia alla pratica. Le domande rimangono li, bloccate. Leggo, ma ometto di nominare signore, mi urta quella parola

aiutami a dire la verità davanti ai forti
e a non mentire per avere l’applauso dei deboli.
Se mi dai fortuna,
non togliermi la ragione.
Se non ho fortuna,
dammi la forza per trionfare sul fallimento.
Se mi dai successo,
non togliermi l’umiltà.
Se mi dai l’umiltà,
non togliermi la dignità.
Se sarò in difetto con la gente,
dammi il coraggio di chiedere scusa
e se la gente mancherà con me
dammi il coraggio di perdonare.
, se mi dimentico di te,
non ti dimenticare di me.

Per rispondere a qualche interrogativo che mi ha svegliata del tutto, apro il computer.

Intanto risuonano le parole. Umiltà, chiedere scusa, perdonare.

La forza di perdonare con umiltà e l’umiltà di chiedere scusa con forza.

Gioco con le parole. Vorrei dormire. Vorrei chiedere scusa. Forse Peter non se lo meritava. Che poi con Claudio ci siamo guardati e siamo scoppiati a ridere al terzo tentativo di bacio serio. Non ce n’è. Io vorrei solo non perderlo. Gliel’ho detto. E siamo tornati a bere e parlare fino alle 6.30 di mattina.

Guardo le cose che mi interessano. Poi apro il diario. Per sbaglio, forse, per desiderio, sicuramente.

Ha scritto. Di nuovo. Rido. 21.17 Ci sarò. Regalo?!?

 

To get the latest update of me and my works

>> <<