La vita è meraviglia

Home / Appunti / Un diario per te – Ep. 11

Un diario per te – Ep. 11

Mi sono addormentata sul divano. Con la tele accesa. Il pc di fianco a me. La tisana a metà. Le lacrime che bruciano ancora negli occhi. Quando sono così pesanti che vorresti strapparteli e metterli sul tavolo.

Che poi penso a Mario che quando partiva per i suoi viaggetti mi diceva sempre: “Posso strapparti gli occhi e portarmeli con me?!? Così quando mi sento solo li tiro fuori e mi ci tuffo dentro”.

Non mi manca più Mario. Vorrei avere una nuova chanche. Giocarmela fino in fondo.

Nei sogni e nel dormiveglia ho pensato che forse si può fare. Basta solo un po’ di pazienza. Solo la voglia di rischiare e di seguire il cuore che batte sempre e comunque. E non è vero che il bambino non ne vale la pena. Ha tutto quello che potrebbe farmi felice. Ma non so se lo voglio. Essere felice intendo.

Prima di trasferirmi nel letto accendo il pc. Magari ha scritto.

Cazzo, ha scritto.

E io ora vorrei morire. Lo sapevo.

Non mi vergogno, lo sapevo mentre ero con lui che sbagliavo. Non sento la vergogna che provavo in passato. Non penso nemmeno di aver tradito la sua fiducia. Forse è come dice lui: “E’ che io darei molto più valore ad un momento così intimo con te. Io rischierei tutto della mia vita per averlo. Io veramente farei ogni cosa per dividere intimità, tristezza e felicità con te.”

Forse sbagliavo domanda quando pensavo a lui. Non è cosa posso perdere o guadagnare o se ne vale la pena. Forse è capire se quello che ho adesso, comprese quelle nottate che hanno poco gusto se non quello che ti resta in quella mezz’ora, ne vale la pena. Vale la pena perdere una persona che farebbe quello che scrive per me!?? Forse no. Non è mai avere una cosa che gli da valore, ma il perderla!!!

 

 

To get the latest update of me and my works

>> <<