La vita è meraviglia

Home / Appunti

Un diario per te – S.02X06

Peter la guarda. “Io ho bisogno di te. Non ho bisogno di illudermi. Ho bisogno di avere una persona come te vicina” Cristina sbuffa. Beve, sorride: “Non mi conosci” “Puttanate Cri. Perchè i tuoi ex li conoscevi tutti?!? Perchè io conoscevo la mia ex moglie?!? E’ ovvio che ognuno si illude di conoscere gli altri. […]

Read More

Un diario per te – S.02X05

Continuo a scrivere anche se lei non si fa sentire. Oggi l’ho messa sul musicale. E ho deciso di parlare attraverso le canzoni. Sto per avere un’idea, l’ultima. Son sicuro che, se ad una donna non piaci, puoi fare tutto quello che vuoi ma non la sedurrai mai. Ne sono certo. So che a lei […]

Read More

Un diario per te – S.02X04

Eccomi a confronto nuovamente con il mio peggior difetto. La pigrizia e la paura di iniziare. Da bambina ogni cosa iniziavo erano mal di pancia lancinanti. Mio padre mi chiamava Diesel, perchè poi una volta che ero in moto non mi fermavo più. E ieri ero qui. Vestita. Già pronta alle 20. Poi mi sono messa […]

Read More

Un diario per te – S.02X03

Sono le 21.15 del 5 Dicembre. Entro al circolo di vergiate. So bene che sto facendo qualcosa di deleterio per la mia psiche. Non conosco nessuno li dentro e non so proprio se la troverò. Lei, se non ricordo male, conosce barista e clientela. Prendo un caffè e un amaro. Mi metto al bancone, spalle […]

Read More

Un diario per te – S02x02

Mi avvicino al letto. Sono distrutta. Ma il tempo per due pagine del mio libro le devo trovare. Sto leggendo alcuni scritti di Ghandi. Mi fermo su una strana preghiera. Mi chiedo anche perchè Ghandi pregasse. A volte penso che persone intelligenti non possono pensare esista un Dio sopra di noi. E soprattutto mi chiedo […]

Read More

Un diario per te – S.02X01

Il dolore non si quantifica in lacrime. Fosse per quelle avrei superato tutte le scale mercalli e Richter del mondo. Il dolore si quantifica in voglia di rialzarsi. Che poi ti vuoi rialzare ogni volta. La differenza è dopo quanto. 1 mese, 1 settimana, 1 giorno, 1 ora o 10 secondi. Io con lei ho […]

Read More

Appunti

I cartelli non servono. Non nella mia vita. Non nella mia casa. Mi scrivo ovunque quando e come portare fuori l’umido. Ai tempi della prima convivenza mettevo promemoria sul cellulare per ricordarmi cosa portar fuori e quando. E me lo dimenticavo uguale. Prima ho messo la zucca in forno. Ho pensato. Devo ricordarmi di toglierla […]

Read More

Adesso

Tempo fa ho letto un bel libro. Si chiama Adesso. Non lo trovo più. L’ho prestato, l’ho perso, fortunatamente me lo porto dentro. Volevo citare una frase ma non lo trovo. E comunque non me la ricordo così bene. Nulla. Si è bloccato il pensiero, adesso, mentre scrivevo. Oggi ho fatto acquisti per la casa. […]

Read More

Sorprese

Sono uscito per caso. Perché a casa sarei  esploso. Non pensavo di vederti. Lo so che sono ripetitivo ma vederti mi fa bene. Domenica è fin troppo lontana. E alla 1.32 sono ancora qui sveglio che penso al tuo sorriso. Ho sempre paura che i miei complimenti diano fastidio. Ma cazzo vederti mi piace. Ti […]

Read More

La mia casa

La mia casa la vivo poco, il lunedì sera, il mercoledì con Anna, il venerdì e poi i giorni nel fine settimana che son qui con la mia bionda. Durante la settimana son sempre fuori. Esco presto, torno tardi. La mia casa è la cosa più vicina alla casa perfetta per me. Ci sono entrato in uno dei […]

Read More

Del tempo e della libertà

P.s. (Cioè non post scriptum ma Pre scriptum) Non c’è come farsi menare da uomini sudati come ieri sera per riprendere in pieno facoltà mentali, fisiche, creative e tutte le cose che Dusseldorf mi ha rubato. Del tempo e della libertà ne parlo poco, ma ci penso sempre. Io amo la libertà e invece ho sempre […]

Read More

Sincronia

Io ho un regalo per te. Te lo do stasera alle 23.17. Luogo da definire. Solo se mi scrivi prima delle 19.59 Mi fai bene, anche se secondo me sei troppo bella per me, Sarà la temporanea depressione della Germania ma oggi ho questa certezza.

Read More

Eclissi o giochi?

Oggi ho finito la prima serie del diario. Così. 13 puntate bastano per dare un’idea della storia. Perchè lo faccio?!? Non lo so. Perchè lo leggi?!? Non lo so. Forse la monotonia della vita mi da la sensazione che ogni piccolo scostamento possa portare chissà quali novità. Io in questi giorni farò un giochino. Semplice. Mi […]

Read More

Un diario per te – Ep. 13 – Epilogo S.01

Parte 1 Scrivo queste righe mentre torno a casa ubriaco. Perché sono uscito dal bar e ti ho lasciato li, con Claudio. E poi rientro. Ho dimenticato il cappello. E tu e lui. Uno attaccato all’altro, abbracciati, con le bocche unite in un simbolico vaffanculo ai miei sogni. Non pensavo di poter ancora soffrire così […]

Read More

Parole sparse

Che poi scrivere quando guidi è difficile e pericoloso quindi non metto punteggiatura In autostrada verso Reggio E mi chiedevo Ma anche a te succede di piangere senza un motivo Che a me succede e pure spesso e senza emozione ma son li che Guido e scendono Che poi io sono orgoglioso delle mie lacrime […]

Read More

Poesia

Quando ho iniziato il mio documentario ho chiesto ad un amico, che si diletta in poesia, di scrivermi dei verso facendosi suggestionare dalle immagini e parole del montaggio. Stanotte le ha scritte. Una, La più bella, è questa: L’ho vista la solitudine -Diceva il vecchio- Mi accompagna da una vita È come un torrente di […]

Read More

Un diario per te – Ep. 12

Raccontare le storie al di qua del bancone è il mio forte. Ne vedo così tante che spesso si confondono. Ma questa ve l’ho voluta raccontare perché è una di quelle storie così particolari e interessanti per chi, come me, si appassiona alle emozioni e senza quelle non potrebbe vivere. Sono uno che se non […]

Read More

To get the latest update of me and my works

>> <<