Se non ti piace il 7s

Se non ti piace lascia stare questa pagina, questo articolo e tutta l’estate che hai davanti.

Se non ti piace, non capirai cosa vuol dire perdersi, come ho fatto io, 4 tappe delle World series per impegni di altro tipo (famiglia, rugby, viaggi) e svegliarsi dopo due mesi di sevens con diverse sorprese.

Kenia vincente per la prima volta nella storia!!!

   

Può bastare!?? E gli USA che battono i neri della Nuova Zelanda.  
 
Si gli Stati Uniti, quelli del football americano, degli hamburger e della statua con il cono gelato in mano.

E cosa ci aspetta questa estate!??

RIO 2016. Si siamo sport olimpico!!! Il Rugby sevens lo vedrai alle olimpiadi. E mancano ormai meno di 3 mesi alle olimpiadi e in un anno di tornei ad alto livello abbiamo visto primeggiare diverse squadre.

Il torneo olimpico si avvicina e a malincuore sono costretto a dire che sarà ancora una mattanza nera. NZ7s non credo potrà far male. I due fratelli Ioane, rientrati in gruppo per le ultime due tappe delle world series, sono una bomba ad orologeria. Se ci aggiungiamo SBW e Savea non credo ci siano altre possibilità. Mentalmente l’apporto del capitano Wellington e una marea di giovani e vecchi talenti sono il mix perfetto per la medaglia d’oro.

Contro di loro i Figiani volanti davanti ad un gruppo pieno di possibili sorprese. Dipenderà molto dai gironi e dall’estro di alcuni dei giocatori più entusiasmanti visti quest’anno in campo.

A decidere chi però sarà sul gradino più alto del podio saranno vari elementi. Intanto però ci sono due tappe in Europa. Parigi e Londra.

Per di più la lotta per arrivare a Rio sarà entusiasmante perchè solo le prime 12 classificate nelle World series potranno andare alle olimpiadi.

SAMOA sarà della partita!?? Per noi si!!!

Noi saremo presenti con gli aggiornamenti e anche sui campi dei tornei italiani più importanti, interessanti e divertenti.

E ricordatevi, se non vi piace il sevens, non vogliamo nemmeno conoscervi.

 

 

Share Button
http://tinyurl.com/jfd5q5a

Gabriele Colombo

Ha una passione smodata per Guzzanti, per le copertine di Undici, per il campari. Si ispira ad Andrea Agostinelli come giornalista e a Fabio Boscacci come P.r. Per il resto fa tante cose, tranne lavorare

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *