#7spunti del giorno 2

#01 Intanto vi voglio ricordare che al punto 7 del precedente Spunto ho detto di voler vedere Samoa vincere. E si è avverato. Ho riguardato la finale contro la Scozia e dispiace che i Samoani siano finiti in un girone difficile, altrimenti avrebbero detto la loro anche nel CUP. Pure a Sidney sono nel girone della morte. Che qualcuno voglia male al @Manosamoa?!?

#02 La Francia ha fatto male, perdendo pure dal Giappone in rimonta. Il Galles pure. La Scozia non ha brillato, perdendo senza storie in finale di Bowl. L’Europa ha poco da dire nel Sevens mondiale?!? Prossima domanda da fare agli esperti.

#03 A Wellington avranno anche messo i premi per il pubblico, ma gli spalti erano desolanti anche durante le finali. Pochissima gente o lo stadio era troppo grosso?!? Con i sold Out dei primi due round mi aspettavo di meglio.

 

#04 Le Fiji sono sempre lo spettacolo migliore da vedere. Rawaca Top Scorer e squadra sempre divertente. La Nuova Zelanda e il Sud Africa son le squadre più complete. L’Inghilterra con Mitchell & Bibby è una sicurezza. L’equilibrio tra le prime 8 è impressionante. 3 vincitori diversi per i primi 3 round. Nel giro di pochi turni finalisti e semifinalisti cambiano spesso (uniche costanti Fiji e Sud Africa). Una classifica cortissima. Io non voglio più sentir dire che il rugby è un gioco noioso.

#05 DHL Impact Player. Un’idea che a me piace molto!!!
Vengono contati Placcaggi, breaks, offloads e carries (che è una parola un po’ intraducibile cit.). Ognuno potrebbe fare la sua alla fine di un Round, ma è anche ovvio che i numeri non sbagliano mai. E a me questa classifica sembra vicina ad un’analisi reale di una due giorni così intensa.

Ci sono uno scozzese, un samoano e un Giapponese nei primi 7 (e non è una barzelletta)

Si potrebbe discutere magari di più della squadra ideale. Troppi giocatori dello stesso team. Ovviamente delle finaliste è normale mettere due o tre giocatori, ma se vuoi far conoscere il sevens devi dare più equilibrio nelle valutazioni, oppure fare due squadre, come fanno spesso nel Basket americano.

#06 Non ci sono statistiche a riguardo ma mi piacerebbe contare le partite che hanno visto una rimonta nel secondo tempo. Il Seven ha una spettacolarità innata ed è un gioco di inerzia (cit. da F. Tranquillo). O chiudi la partita oppure se decidi di aspettare rischi di subire grosse debacle. Non c’è uno sport di contatto così intenso attualmente. Che spettacolo!!!

 

#07 In Australia vincono i padroni di casa. E garantisco il rimborso a chi commenta questo articolo.

 

Share Button
http://tinyurl.com/gs588rp

Gabriele Colombo

Ha una passione smodata per Guzzanti, per le copertine di Undici, per il campari. Si ispira ad Andrea Agostinelli come giornalista e a Fabio Boscacci come P.r. Per il resto fa tante cose, tranne lavorare

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *