#roadtowelington – La Francia

Basterebbe dire Virimi Vakatawa e in meno di tredici parole chiudo l’articolo.

Oppure mettere questa meta.

Quelli neri non sono le riserve di una squadra di serie C apparsi per caso a #Capetown ma gli Allblacks.

Per di più, a guardare le convocazioni per Wellington il piccolo qui sopra non c’è, chiamato dalla nazionale a XV.

https://twitter.com/FranceRugby7s/status/685558697171488768

 

Allora perchè non dire Terry Bouhraoua. Capitano e trascinatore al piede dei Blues.

Ma come sempre nello sport i nomi non fanno la differenza. E’ l’idea di gioco e il collettivo che ha permesso alla Francia, in quasi 6 anni di storia, di dare linfa concreta al sogno di andare a Rio.

Non ci sono infatti, solo le skills dei sopracitati. La Francia ha dimostrato grande attenzione nei finali tirati e la crescita vista in Sud Africa potrebbe fare dei Blues la rivelazione di #wellington. Nel secondo round hanno avuto il quarto miglior marcatore e l’unico europeo nella top 5 della classifica degli OFF LOADS (Sempre quello piccolo la in alto). C’è anche un’idea di gioco e la capacità di battere anche due volte nello stesso torneo squadre di alto livello come i NZ7 (Si lo so questi qua neri son partiti male e sembra che li battano tutti ma a fine Gennaio sarà diverso).

Per noi sono i favoriti del girone della morte, il POOL C.

 

 

 

 

Share Button
http://tinyurl.com/j8qmgj7

Gabriele Colombo

Ha una passione smodata per Guzzanti, per le copertine di Undici, per il campari. Si ispira ad Andrea Agostinelli come giornalista e a Fabio Boscacci come P.r. Per il resto fa tante cose, tranne lavorare

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *