Tutto pronto per l’Oktoberfest 7s 2017

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, spazio all'aperto e cibo

Il sipario sul consueto appuntamento autunnale di rugby a 7 si alzerà anche quest’anno sull’Oktoberfest 7s, torneo dalle latitudini importanti in quel di Monaco di Baviera. Il torneo cadrà come tutti gli anni sul terzo ed ultimo fine settimana dell’omonima festa della birra più famosa al mondo, quest’anno però non sarà solo il torneo amatoriale, giunto alla 39ª edizione, a scaldare il cuori di giovanotti e fanciulle in Lederhose e Dirndl sui Wiesn.

 

L'immagine può contenere: sMS

In concomitanza col torneo amatoriale, che da quest’anno si disputerà nell’impianto sportivo del centro olimpico, si terrà un ben più blasonato Oktoberfest 7s nel mastodontico Olympiastadion della città bavarese a cui parteciperanno tra le compagini più accreditate al mondo. Basterà citare Inghilterra e Fiji passando da Germania, Spagna, Portogallo, Argentina, Sud Africa e Australia per far drizzare le antenne agli appassionati che si assieperanno – almeno così dicono le stime – tra i 40 e i 50.000 sulle gradinate di uno degli stadi più noti al mondo.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Gli sforzi sovrumani messi in piedi dalla federazione tedesca per organizzare il torneo mirano infatti senza troppi giri di parole a installare una delle tappe delle World Series niente di meno che in Germania; dovesse il torneo avere un buon riscontro di pubblico e risonanza mass-mediatica allora forse se ne potrebbe parlare. Non serve infatti ribadire l’ambizione della Germania 7s, quest’anno finalista ad Hong Kong, per un posto tra le prime sei al torneo di questo fine settimana.

Il torneo si svilupperà su due giorni, un primo di qualificazioni e un secondo di finali. Tra i top team Australia e Fiji si presentano con più di una stella tra le loro fila mentre Inghilterra e Sud Africa daranno spazio a nuove leve in previsione del calcio d’inizio delle World Series a Dicembre.

 

 

A pochi minuti di cammino andrà invece in scena il non-professionistico ma non meno professionale formato amatoriale, le cui finaliste se la vedranno niente meno che dentro lo stadio durante una delle pause del torneo Pro. Il managment del torneo, gestito dalla storica società locale del München Rugby Football Club, ha optato quest’anno per una versione “ridotta” a sole venti contendenti nella speranza di accrescere il livello anche tra i dilettanti. La terra promessa di una finale davanti a 50.000 spettatori e l’accesso gratuito al torneo principale per tutti i giocatori del torneo amatoriale ha infatti richiamato diverse compagini di buon livello che daranno sicuramente vita ad un torneo emozionante.

 

Di Giacomo B.

Share Button
http://tinyurl.com/yarva3s2

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *