ORO-ARGENTO e BIRRA

Le World Sevens Series scopiazzano le Olimpiadi o vorrebbero solo assomigliargli un po? Oro, Argento e bronzo per i primi tre classificati.

Lo scorso agosto il Rugby Sevens è entrato nella storia con la prima partecipazione alle Olimpiadi, ora la World Rugby è intenzionata a trovare un punto di unione, o avvicinamento, tra Series e giochi olimpici. Lo stratagemma che ha utilizzato la World Rugby è di importare lo stesso sistema di premiazioni delle Olimpiadi anche nelle World Series. In questo modo i primi tre classificati si guadagneranno l’Oro, l’Argento e Bronzo a scapito della rinomata Cup. La scelta della World Rugby punta a dare maggior visibilità alle squadre che si classificano nelle prime tre posizioni. Prima l’attenzione mediatica ricadeva più su i vincitori dei diversi trofei che sulla reale classifica del singolo torneo.

I trofei assegnati fino alla scorsa stagione, Cup, Bowl, Shield e Plate in parte scompariranno e in parte verranno trasformati. L’Oro prenderà il posto della Cup mentre il Bowl verrà sostituito dal Trofeo Challenge, che andrà a premiare la squadra meglio classificata tra le otto della metà bassa della classifica, in parole povere la squadra che si classifica al 9° posto.

A parte il sistema di premiazioni le Series non cambiano. Il meccanismo del torneo è invariato, quattro gironi iniziali, le migliori otto squadre, due per girone, si qualificano per i Quarti e lotteranno per la conquista dell’oro. Le altre Otto squadre si scontreranno invece per aggiudicarsi i Challenge Trophy.

Per tutti coloro a cui mancheranno i vecchi trofei, Cup, Bowl, Shield e Plate,  che dire, ci sarà sempre tanto spettacolo, tanto divertimento, tanta bella gente e la Birra non mancherà.

 

Onestamente non sono così contento della scelta della World Rugby, mi mancheranno i vecchi trofei e poi si va a snaturare una competizione ormai strutturata e ben radicata.

E Voi cosa ne pensate?

 

 

Share Button
http://tinyurl.com/zjhalqc

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *