Beach rugby: in Brasile l’Italia arriva terza

La Nazionale Italiana Beach Rugby ha vissuto il suo battesimo del fuoco sabato 19 dicembre sulla spiaggia brasiliana di Ipanema partecipando al  Super Desafio Bra Beach Rugby 2015.

Il torneo, organizzato da World Rugby in collaborazione con la Federazione brasiliana, è servito anche a promuovere il gioco del rugby in vista dell’ingresso della palla ovale nel programma olimpico la prossima estate in occasione dei Giochi Olimpici che si disputeranno proprio nella metropoli sudamericana.

A guidare gli otto Azzurri impegnati nel torneo promozionale di Rio, affiancata dal Presidente della Lega Italiana Beach Rugby Mattia Gomiero in veste di accompagnatore, c’era Roberta Giraudo, Manager delle Campionesse d’Italia del Valsugana Padova. Giraudo è la prima donna a guidare una Nazionale FIR in un appuntamento internazionale.

Tra i convocati, spicca il nome di Alberto Benettin, estremo del Petrarca Padova, un cap con la Nazionale Maggiore a Toronto, contro il Canada, nel tour estivo del 2012.

Il torneo è stato positivo per i nostri atleti. Gli azzurri hanno battuto nella fase eliminatoria il Portogallo per cinque mete a tre ed hanno replicato poco dopo contro i padroni di casa del Brasile, fermati sul 7-4.

Ad interrompere il cammino azzurro verso la Finale è stata l’Argentina, favorita d’obbligo con molti atleti della Nazionale 7s in campo al Super Desafio e, alla fine, vincitrice del Torneo (9-5 al Portogallo): il 6-3 con cui i biancocelesti hanno sconfitto Prati e compagni ha costretto l’Italbeach a chiudere al terzo posto nel girone ed a disputare la conseguente finalina di consolazione contro il Brasile, vinta nettamente per 6-1.

Durante il torneo è stato possibile percepire quanto l’attesa per il debutto del Rugby a sette nelle prossime olimpiadi è grande e ricca di aspettative. Queste sensazioni sono trapelate dalle dichiarazioni rilasciate dalla presidenza della WorldRugby e della . CBRu (Confederazione Brasiliana di Rugby).

Bernard Lapasset (Presidente della World Rugby): “L’emozione in vista del debutto del rugby a sette ai prossimi Giochi Olimpici, tra meno di nove mesi, ci riempie di emozione e rappresenterà una grande occasione per raggiungere ed ispirare un pubblico ancora più ampio sul palcoscenico più prestigioso del panorama sportivo. Sono sicuro che Rio amerà il rugby a sette, una miscela avvincente di velocità, divertimento, competizione serrata”. 

Sami Arap (Presidente della Federazione Brasiliana di Rugby): “Non potrebbe esserci modo migliore di alzare il sipario sul rugby a sette e sul suo ingresso ai Giochi che un grande appuntamento internazionale di beach rugby proprio qui a Rio. Il Beach Rugby ha tutte le caratteristiche di abilità, velocità, capacità di entusiasmare che possono ritrovarsi nel 7s e non ho dubbi che la risposta del pubblico di Rio al torneo di sabato ad Ipanema sarà entusiasmante”.

Share Button
http://tinyurl.com/gpnhj5c

You May Also Like

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *